sguardo-esoterik

sguardo-esoterik

La quercia. leggende e usi nella magia.

Erbe e PiantePosted by sguardo-esoterik@gmx.de 2015-04-15 20:16:58


Ogni villaggio celtico aveva la sua quercia sacra e se qualcuno partiva, portava con sé un suo ramoscello a protezione dai pericoli. Nella mitologia classica è stata il più arcaico oracolo dei Greci, ossia la Quercia sacra di Dodona. Questa regione era isolata, fredda e temporalesca per questo era stata consacrata a Zeus essendo il dio del temporale e del fulmine. Chi che consultava questo oracolo si avvicinava alla quercia e l’albero, in risposta, si agitava un po’, così le profetesse interpretavano i movimenti dell’albero e interpretavano il vmessaggio della quercia. Mentre Frazer, autore de “Il ramo d’oro”, aggiunge che ai piedi della grande quercia di Dodona, sgorgasse una sorgente e che dal suo frusciare la sacerdotessa divinava gli oracoli. Gli antichi Greci simboleggiavano la quercia come il microcosmo popolato da ninfe e da animali divini. Con le sue ghiande, essiccate, sbucciate e macinate si preparava il pane di ghianda, consumato in Europa fino al diciottesimo secolo, soprattutto nei periodi di carestia. Anche la clava del possente Ercole era fatta con legno di quercia e i Celti affermavano che i bambini nati sotto una quercia sarebbero cresciuti forti e robusti come gli alberi. Presso i Germani, la quercia era consacrata al dio Thor, dio del tuono, lampo, vento, bel tempo, della pioggia e dei raccolti. Percio la quercia simboleggia potere , protezione, forza e coraggio.
il suo legno è utilizzato nella fabbricazione delle bacchette magiche, simbolo dipotenza e comando. Da sempre la Quercia è simbolo di immortalità . Le ghiande sono dei talismani naturali di protezione e fertilitá.
Con il legno ridotto a segatura si preparano incensi per la venerazione degli spiriti antenati e per la profezia attraverso il contatto con essi.


  • Comments(0)//psychic.sguardo-esoterik.it/#post2